Category: Giustizia

La recente sentenza della Cassazione Civile (la n. 13172/2017) s’innesca e conferma il filone giurisprudenziale secondo il quale in ogni caso l’atto dispositivo  di un immobile ipotecato, che lede la consistenza patrimoniale del debitore, è senza effetti, e pertanto va revocato, perché non esclude nel creditore chirografario l’eventus damni. In sostanza se il debitore vende […]

    Nella cessione d’azienda è piuttosto frequente che l’acquirente paghi con prezzo dilazionato (a rate o a certo tempo) utilizzando le entrate dell’azienda stessa e, pertanto, il cedente potrebbe voler garantirsi mediante la riserva di proprietà ex art. 1523 c.c. (garanzia che non comporta un particolare costo). In tal caso l’acquirente cessionario non acquista […]

La Corte di Cassazione nella recente sentenza n. 1858/16, riportandosi ormai a giurisprudenza consolidata, considera terminato il dovere di mantenimento dei figli maggiorenni se il genitore obbligato dimostra che gli stessi abbiano raggiunto l’autosufficienza economica, oppure, quando il figlio studente per ingiustificata inerzia non termina gli studi. I figli devono saper cogliere l’opportunità data dai […]

Il cliente di una banca chiese che fosse accertata l’illegittimità ed illiceità per usurarietà sopravvenuta del tasso pattuito degli interessi corrispettivi del mutuo. La Cassazione chiarisce che la valutazione dell’usurarietà del tasso d’interesse deve essere svolta sulla base di quello pattuito originariamente, ma ciò non elimina il rilievo dell’illiceità dovuta al sopravvenuto superamento del tasso soglia, […]

Figli maggiorenni: se perdono il lavoro, l’obbligo del mantenimento non rivive. In materia di contributo al mantenimento dei figli maggiorenni, l’obbligo del genitore cessa nel momento in cui questi ultimi raggiungono l’indipendenza economica, ma la successiva perdita dell’occupazione non comporta la reviviscenza dell’obbligo. Cassazione civile, sez. VI, 14 marzo 2017 n. 6509

“Le domande aventi ad oggetto diversi e distinti diritti di credito, anche se relativi ad un medesimo rapporto di durata tra le parti, possono essere proposte in separati processi; se tuttavia i suddetti diritti di credito, oltre a far capo ad un medesimo rapporto di durata tra le stesse parti, sono anche, in proiezione, inscrivibili […]

E’ pubblicata la raccolta degli usi civici della Provincia di Firenze dell’anno 2016 usi civici Firenze

Nell’ambito dei rapporti commerciali accade che il debitore inadempiente temporaneamente in difficoltà economica, garantisca l’adempimento dell’obbligazione emettendo al contempo un assegno a garanzia di quel credito di solito post-datato o in bianco di luogo e data di emissione e lasciato nelle mani del creditore che lo potrà far valere come titolo esecutivo in caso di inadempimento. L’assegno […]

La Corte di Cassazione afferma che il soggetto danneggiato ha il diritto di frazionare la propria richiesta risarcitoria e domandare il risarcimento di una porzione di danno. Detto frazionamento, però, ha come conseguenza che il danneggiato perde la possibilità di agire giudizialmente per il ristoro dell’intera somma. Dunque, il giudice di primo grado non può respingere […]

Si condivide la rassegna della giurisprudenza di legittimità anno 2105, nella quale sono riassunti gli orientamenti della Corte sulle ultime questioni affrontate. La rassegna è redatta dall’Ufficio del Massimario della Suprema Corte di Cassazione   rassegna_civile_2015